Questa zona comprende la fascia montana del Monte Sporno (m. 1.058) e delle vallecole dei Rii Arvei (Valleranno), Vigna (tra Marzolara e Ramiano) e Ronzano (tra Ramiano e l’omonino borgo di Ronzano).
Le culture, che diventano sempre più rare, lasciano il posto ai boschi e il paesaggio appare più aspro e selvaggio.
Le escursioni sono ovviamente più impegnative e richiedono, per coloro che si avventurano per la prima volta in questi luoghi, un buon senso di orientamento.
Gli itinerari proposti rimangono comunque alla portata di tutti anche se è richiesto un discreto allenamento a causa dei maggiori dislivelli e possono essere effettuati in tutte le stagioni.
Sebbene in quest’area ci siano poche strade (dalla provinciale si diramano soltanto le vie che portano a Vallerano, Ramiano e Ronzano) essa è coperta da una fitta rete di carraie e sentieri che consentono di percorrerla facilmente in tutte le direzioni. Non è possibile in questa guida segnalare tutti i tracciati percorribili ma l’insieme degli itinerari proposti fornirà una buona visione delle principali percorrenze di questa zona.
Lascio allo spirito di avventura di ciascuno di voi la scoperta di nuovi ed interessanti itinerari.



I percorsi:

I percorsi del parco dei Boschi di Carrega visti da Google Earth.


La mappa dei percorsi e dei sentieri.
Scarica la mappa in formato pdf

Problema:

Il tratto di crinale tra la Val Parma e la Val Baganza che va da Strognano a Fragno è molto battuto da fuoristrada, quad e moto enduro. Poiché le carraie si trovano su terreni alquanto argillosi il risultato è quello che si vede in queste foto con diversi tratti impraticabili ai poveri escursionisti e nuove strade parallele che si aprono in mezzo ai campi a fianco di quelle distrutte. Il nostro territorio è molto fragile e meriterebbe maggiore rispetto e attenzione.













Le bellezze dello Sporno: